Coppa Italia Giovani 2021

Terzo sigillo per la Polisportiva Albosaggia

Per il terzo anno consecutivo la Polisportiva Albosaggia conquista la Coppa Italia Giovani, il massimo riconoscimento nazionale nello scialpinismo.

La conferma di un successo frutto di anni di grande lavoro di squadra nell’anno più difficile.

Una stagione complessa caratterizzata dalle difficoltà sanitarie, dal distanziamento, dalle forti misure di contenimento dettate dalla pandemia ancora in corso (che comunque hanno permesso lo svolgimento delle competizioni in piena sicurezza e senza “strascichi”).

Un calendario si “corto” ma nel contempo ricco di gare bellissime nelle più svariate condizioni: il freddo pungente a Vermiglio, la polvere e il sole in Val d’Arigna, la nebbia a La Thuille, il caldo alla sprint di Caspoggio, il sole in Val Trompia e le condizioni invernali in Abruzzo a Rivisondoli.

Alcune considerazioni sulle ultime 2 gare disputate in Abruzzo e valevoli come prove finali del Circuito ed anche per l’assegnazione del titolo nazionale nella specialità Vertical. Una trasferta lunghissima (oltre 800 km) ma ricca di soddisfazioni tra cui il titolo nella vertical U16F con Silvia Boscacci e U16M con Erik Canovi e diversi podi sia nella vertical che nell’individual conclusiva.

Ben 9 vittorie nel corso della stagione, tantissimi podi e veramente tanti ottimi piazzamenti, hanno permesso alla nostra Società di primeggiare dinnanzi all’ AS Premana ed all’SC Alta Valtellina.

Un grande risultato di squadra conquistato dai nostri 27 atleti

Ci sembra doveroso presentare tutti gli atleti che hanno contribuito alla conquista di un risultato che ricordiamo mai sino ad oggi è stato raggiunto dalla Polisportiva Albosaggia.

 

U16F: Silvia Boscacci, Chiara Bulanti, Caterina Cioccarelli e Sofia Mariani

U16M: Alessandro Abordi, Tommaso Bormolini, Erik Canovi, Fabio Giugni, Nicolò Nella e Marcello Scarinzi

U18F: Greta Ferrari, Giulia Pelizzatti, Giulia Valli e Nicole Valli

U18M: Marco Castelanelli, Tommaso Colombini, Gabriele De Buglio, Simone Fioroni, Simone Gagetti, Filippo Giugni e Federico Lazzarini.

U20F: Silvia Berra

U20M: Rocco Baldini, Riccardo Boscacci e Simone Murada

U23F: Michela Scherini

U23M: Matteo Pandiani

E ricordiamo che il lavoro si fa ancora più a monte, con i più piccoli che si avvicinano a questo sport di fatica: anche qui la Polisportiva Albosaggia primeggia con ben 14 giovanissimi U12 ed U14 che hanno gareggiato nelle uniche 2 competizioni svolte (Val d’Arigna e Maniva).

Infine segnaliamo anche le 2 medaglia conquistate ai recenti campionati mondiali svolti ad Andorra: il bronzo di Nicole Valli e l’argento di Tommaso Colombini

Ed ora un enorme ringraziamento ai tecnici capitanati da Ivan Murada ed allo staff di supporto che ha accompagnato i ragazzi alle gare che si sono svolte sull’intero territorio nazionale e ai partner che con il loro contributo hanno permesso al nostro team di avere ottimi materiali.

Qui alcune foto della lunga trasferta in Abruzzo.

Gara del Pizzo Scalino

Nella perfetta location di Caspoggio si è disputata la gara del Pizzo Scalino in modalità sprint race per le categorie giovanili U16, U18 ed U20.

Ottime prestazioni dai nostri atleti: vittoria per Erik Canovi, Silvia Berra e prima assoluta per Caterina Cioccarelli.

Miglior tempo assoluto per Simone Fioroni e podi per Marcello Scarinzi (prima volta 2°) e Simone Murada.

Questi gli atleti dello squadrone: Erik, Marcello, Fabio, Alessandro, Tommaso, Federico, Filippo, Simone F, Marco, Simone M, Riccardo, Caterina, Silvia, Sofia, Chiara, Greta, Giulia V, Giulia P. e Silvia.

In precedenza si è disputata la gara classica con l’individual per le categorie senior e master.

Anche qui ottime performance dai nostri: oro ed argento per i master Stefano Lanzi e Graziano Boscacci.

Questi i nostri al traguardo a cui facciamo i complimenti: Marialucia Moraschinelli, Gianluca Cristini, Marco Martinoli, Paolo Delvò, Alessandro Bianco, Francesco Leoni, Cristian Spini, Alessandro Martinelli, Daniele Rava e Stefano Nardella

Qui tantissime foto della sprint

ValtellinaOrobie 2021, la gara più bella

Ed anche questa edizione è andata.

Si ma come è andata? Indubbiamente ALLA GRANDE!

La Polisportiva Albosaggia è riuscita nell’impresa di portare a casa la gara più bella della stagione ed a detta di tutti, una delle migliori competizioni mai svolte.

A dispetto di un anno orribile (emergenza covid con annessi e connessi) l’altro giorno in Albosaggia abbiamo assistito ad un Valtellina Orobie ha regalato a tutti un’immagine indimenticabile: il Meriggio vestito a festa come non mai, stagliato sul cielo più limpido di questo inverno, rende onore ad un podio su cui svetta l’intero paese rappresentato dai suoi atleti.

La partecipazione straordinaria, decisamente oltre ogni aspettativa – sia nel livello agonistico che nei numeri, con oltre 200 concorrenti al via – l’innevamento eccezionale, le prime assolute nel tracciato e l’impeccabile lavoro della macchina organizzativa, hanno regalato a tutti un evento impeccabile a dispetto delle fatiche e dei sacrifici imposti dall’emergenza sanitaria.

Una chicca in un calendario non facile, nel quale oggi si è di fatto disputata la prima competizione della stagione in ambiente alpino completamente fuoripista.

Ed ora i ringraziamenti: il primo indubbiamente va a Massimo Murada che coadiuvato da Graziano Boscacci, Luca Melè e Maurizio Folini ha guidato uno staff di volontari unico per competenza e professionalità: ha predisposto un percorso capace di coniugare al meglio tradizione a novità tra boschi, creste, canalini e discese più impegnative delle dure salite.

Purtroppo le normative anti COVID, che hanno impedito l’accesso del pubblico, sono state in parte “mitigate” dalle dirette sulla pagina Facebook della gara: i nostri commentatori si sono dislocati nei punti più spettacolari per permettere a coloro che non sono potuti venire sulle nostre nevi, di cogliere la potenza di questo sport pronto per i lustri olimpici. In migliaia ci hanno seguito a metà della prima salita, al cambio della Piada, al primo ed al secondo passaggio al Meriggio, nel cuore della discesa della Pioda ed al traguardo.

Un ringraziamento ai tanti che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione: gli Enti Pubblici e le Amministrazioni che hanno patrocinato e supportato: il Comune di Albosaggia, il B.I.M., il Parco delle Orobie Valtellinesi, la Regione Lombardia, la Comunità Montana Valtellina di Sondrio e la Provincia di Sondrio.

Un grazie al Soccorso Alpino di Valtellina e Valchiavenna, al SAGF, alla CRI di Sondrio, agli Alpini ed alla Protezione Civile di Albosaggia ed ai cronometristi.

Un sentito ringraziamento alle tante aziende, grandi e piccole che con il loro contributo hanno permesso di donare agli atleti un ricco pacco gara di prodotti gastronomici valtellinesi e che hanno permesso alla Polisportiva Albosaggia di offrire un ristoro per gli atleti giunti al traguardo pienamente rispondente alle normative covid.

In particolare a Creval – che da sempre crede nello sport – a Valle Spluga, a Paganoni Bresaola, Levissima, Galbusera, Autovittani, Latteria Sociale Valtellina di Delebio e Vis ed ai tanti che hanno voluto unire il loro marchio all’evento.

Un grazie alle TV, ai fotografi che erano sul percorso per cogliere lo sforzo degli atleti; a chi ci ha fornito le proprie baita al Campei come punto d’appoggio tecnico.

Ringraziamo infine i tanti volontari della Polisportiva Albosaggia che hanno supportato l’intera organizzazione per la preparazione del tracciato del parterre e per i controlli lungo il percorso.

Qui il comunicato stampa finaleQueste le classifiche ufficiali – Qui le foto by Giacomo Meneghello – altre foto by Claudio – ancora qualche foto e video by Claudio – qui le foto di Achille (con tutti gli atleti alla partenza ed al traguardo) – qui le foto di Ale (ai cambi in cresta)

34^ Valtellina Orobie

E’ tutto pronto ad Albosaggia, nonostante le enormi difficoltà imposte dal momento, per la disputa del Valtellina Orobie 2021, Campionato Italiano assoluto e master a squadre che da sempre rappresenta la gara scialpinistica più attesa dell’inverno.

La data, segnata mesi fa sul calendario, è stata confermata: l’evento andrà in scena domenica 14 febbraio.

Il paese incastonato nelle Alpi Orobie – universalmente riconosciuto come patria di questa disciplina in Italia e non solo – riprende così il filo di una storia che dura da decenni e che solamente una volta, lo scorso anno, è stata annullata cedendo il passo all’emergenza sanitaria.

Complice l’innevamento eccezionale – e forte degli splendidi risultati ottenuti domenica 24 gennaio con il trofeo Gino Berniga – la Polisportiva Albosaggia lancia dunque una 34° edizione che ha il sapore anche di un nuovo inizio e non a caso lo fa in grande stile, vestendo la kermesse sportiva di un logo completamente rinnovato che guarda lontano.

Nuovo logo che ha ben 5 testimonial; gli atleti della Nazionale legati ad Albosaggia: Michele Boscacci, Giulia Murada, Rocco Baldini, Silvia Berra ed Alba De Silvestro.

L’obiettivo non è un segreto per nessuno: Albosaggia si è candidata ad ospitare le gare di scialpinismo alle Olimpiadi Invernali nel 2026 quando – questo l’auspicio – la specialità delle pelli di foca sarà entrata nel gotha dei cinque cerchi.

Nell’attesa, le pendici del Meriggio, l’arena in cui tutti i più grandi si sono confrontati al cospetto di un ambiente duro e selvaggio interamente all’interno del Parco delle Orobie Valtellinesi, torneranno ad essere teatro dell’ennesima avvincente sfida.

Il tricolore sventolerà ancora sulla cima divenuta simbolo di questo sport su tutto l’arco alpino tanto che tutti i migliori team e atleti tornano puntualmente a darsi battaglia qui dove hanno trionfato nel tempo tutti i più grandi campioni della specialità lungo ben 3 generazioni di scialpinisti.

Lo spettacolo è assicurato: anche in assenza di pubblico per le note norme anti Covid, all’evento sarà infatti dato ampio risalto mediatico.

Per valorizzare la presenza degli atleti e rafforzare il legame con quanti raggiungono Albosaggia per partecipare alla competizione gli organizzatori della Polisportiva stanno moltiplicando gli sforzi anche con l’obiettivo di arricchire ulteriormente il tradizionale e apprezzato pacco gare ampliando anche il parterre dei premiati.

Fantastico Trofeo Gino Berniga

Edizione memorabile per la gara di scialpinismo disputata in Val d’Arigna in ricordo dell’amico Gino.

Un’edizione perfetta la 13^: condizioni meteo, innevamento, tracciati tutto al top.

Ma non solo: una delle più belle e partecipate gare di Coppa Italia Giovani e una combattutissima competizione regionale per i children; unico peccato: la mancanza del pubblico che normalmente fa da contorno alla gara.

La Val d’Arigna con il suo ambiente selvaggio e le sue cime erte ed imponenti, si presta alla perfezione allo scialpinismo ed il trofeo Gino Berniga è l’essenza di tale contesto.

Ieri abbiamo assistito ad un’edizione veramente al top con un contorno di tantissimi atleti (ben 220) come raramente si vede in contesti similari dove per raggiungere il parterre è necessario un avvicinamento a piedi di tutto rispetto la cui fatica è ripagata da uno scenario di incomparabile bellezza.

L’associazione Gino e Massimo, la fam. Berniga e la Polisportiva Albosaggia nelle ultime settimane hanno lavorato per la perfetta riuscita della gara che quest’anno era parte dell’importante circuito di Coppa Italia Giovani. Tracciati, parterre, organizzazione, pacco gara (in collaborazione con Level), perfetti per una gara di elevatissimo livello tecnico.

Alle prime luci di una giornata fantastica, che si preannunciava serena e soleggiata, tecnici, addetti e personale della SAGF sono partiti sci ai piedi dal parcheggio Armisa che da sempre Edison mette a disposizione dell’organizzazione del Trofeo Gino Berniga.

Tantissima neve ha permesso allo staff della Polisportiva Albosaggia guidato dal direttore tecnico Massimo Murada, dal direttore di percorso Giorgio Lanzi e dalla guida alpina Adriano Greco di preparare un ottimo percorso con dislivelli variabili dai 600 al 1200m a seconda delle categorie.

A causa dell’importante rischio valanghe si è deciso di abbassare lievemente il percorso degli u23 che così risulta completamente nell’area boschiva e quindi in piena sicurezza.

Sette cambi d’assetto, tratti a piedi, lunghe e tecniche salite e discese ed una discesona in neve polverosa hanno caratterizzato la gara.

Tantissimi gli atleti al via; il gotha dei giovani skialper italiani si è trasferito nella selvaggia località orobica per prepararsi agli imminenti campionati mondiali.

Ma non solo giovani; lo spettacolo è proseguito con la gara regionale children che ha visto una quarantina di giovanissimi u12 ed u14, il futuro di questa disciplina che sogna i cerchi olimpici. Preparati, motivati, hanno dato il meglio su un percorso ad anello studiato per offrire l’opportunità di competere al meglio dove grinta, determinazione e foga (che ha causato alcune cadute spettacolari ma senza conseguenze a fronte delle neve polverosa) non sono mancate.

Ora i risultati sportivi: Cat. u16: conquista la prima vittoria della carriera il talentuoso Erik Canovi della Polisportiva Albosaggia precedendo Francesco Causser dell’Aldo Moro e Matteo Bazzani dello SC Bagolino. Tra le ragazze vittoria di Vanessa Marca dello SC Bagolino della seguita da Silvia Boscacci della Polisportiva Albosaggia e da Irene Gianola dell’AS Premana.

Cat u18: vittoria del campione italiano Luca Vanotti della Sportiva Lanzada che precede Hermann Debertolis dello Skialp Valdobbiadene e Gabriele Bardea della Sportiva Lanzada mentre fra le donne al vertice Noemi Junod dello SC Valgrisenche che precede Nicole Vali della Polisportiva Albosaggia e Manuela Pedrana dell’SC Alta Valle.

Cat u20: qui i giovani skialper della nazionale fanno la differenza; vittoria di potenza di Matteo Sostizzo dello Sci CAI Schio davanti all’oro olimpico youth Rocco Baldini della Polisportiva Albosaggia ed a Luca Tomasoni dell’SC Presolana. Fra le donne domina Lisa Moreschini del GS Monte Gener dinnanzi a Katia Mascherona dell’SC Alta Valle e da Silvia Berra della Polisportiva Albosaggia.

Cat u23: qui il livello si fa altissimo; conquista la vittoria sul percorso più duro ed impegnativo il fortissimo Andrea Prandi dell’SC Alta Valle che si impone su Giovanni Rossi della Sportiva Lanzada e su Matteo Confortola sempre dell’SC Alta Valle.

Nella gara femminile vittoria di Giorgia Felicelli del Team Fassa che precede Martina Cumerlato dello Sci CAI Schio e Michela Scherini della Polisportiva Albosaggia.

Infine le gare children; u12: vittoria di Daniel Pellegrino della Polisportiva Albosaggia seguito Da Gabriel Marca dello SC Bagolino e da Edoardo Corradini sempre della Polisportiva Albosaggia, mentre fra le ragazze vittoria di Matilde Varisto della Polisportiva Albosaggia davanti a Giuliana Gianola dell’AS Premana e Sofia Bortolotti del SC Presolana.

Nel doppio giro del percorso vittoria di Federico Paracchiani dello SC 13 Clusone che si impone davanti a Gioele Migliorati dell’SC Presolana e Thomas Bernarde del Valle Mara. Per le ragazze u14 vittoria di Giulia Visignoni dello SC Presolana che precede Sara Decensi della Polisportiva Albosaggia e Siria Pomoni dell’AS Premana.

Classifiche Coppa ItaliaClassifiche Children

Qui tantissime foto e video

Purtroppo le linee guida FISI per contenere il rischio Covid oltre aver aumentato esponenzialmente l’impegno organizzativo ed aver escluso la manifestazione al pubblico hanno limitato anche la cerimonia di premiazione che è avvenuta alle Foppe di Val d’Arigna con modalità finalizzate alla riduzione dei contatti fra le persone.

Un ringraziamento ai tanti che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione: gli Enti Pubblici e le Amministrazioni che hanno patrocinato e supportato: il B.I.M. sempre molto attento alle esigenze delle Associazioni e del territorio, il Comune di Ponte in Valtellina ed il comune di Piateda, alle aziende che con il loro contributo hanno supportato la manifestazione tra cui Carrozzeria Maggiolone, Impresa Rigamonti, Studio Della Romana, Lanzi 2020, Corlatti Traslochi, Termoidraulica Piasini, Termoidraulica Zucchi, Allianz Agenzia Ferrieri-Piani, Studio tecnico Tavelli, Autoricambi Della Pona e tanti altri.

Un particolare ringraziamento a Edison, la più antica società energetica d’Europa, storicamente presente con i propri impianti nella provincia di Sondrio che conferma la propria volontà di continuare ad operare su questo territorio con un’ottica di lungo periodo, sponsorizzando e sostenendo economicamente iniziative come appunto il Trofeo Gino Berniga. Edison che ha permesso l’utilizzo dei propri spazi presso la centrale Armisa, ed ha supportato ampiamente la competizione. Grazie anche al SAGF ed alla CRI di Sondrio.

Infine, ma certamente non ultimo, un ringraziamento ai tanti amici e volontari sempre disponibili a tutte le nostre iniziative, senza i quali non sarebbe possibile realizzare eventi di tale impegno organizzativo.

 

Qui lo staff tecnico, organizzativo insieme agli young skialper de agli allenatori della Polisportiva Albosaggia

Trofeo Gino Berniga 2021

Ultimi aggiornamenti

Classifica ufficiale giovaniClassifica Children

 

Briefing per allenatori (aggiornato alle 17 del 23 gennaio 2021)

Ordine di partenza Coppa ItaliaOrdine di partenza per SocietàOrdine di partenza ChildrenOrdine per società (Children)

Il Trofeo Gino Berniga è una gara scialpinistica nata nel 2009 in ricordo del compianto amico Gino, organizzata dalla Polisportiva Albosaggia congiuntamente all’Associazione Gino e Massimo ed alla famiglia Berniga, nella selvaggia e favolosa Val d’Arigna.

Domenica 24 gennaio 2021 si disputa la 13^ edizione.

La competizione è parte dell’importante Circuito di Coppa Italia Giovani di scialpinismo.

Alla manifestazione possono partecipare atlete ed atleti, in regola con il tesseramento FISI per la stagione in corso o analoga federazione straniera.

Le categorie in gara saranno le seguenti: u16 m/f; u18 m/f; u20 m/f ed u23 m/f.

Siamo in attesa di conferma ufficiale dalla Federazione per le gare delle categorie children u12 m/f; u14 m/f su percorsi appositamente predisposti.

Purtroppo l’attuale situazione pandemica non permette la disputa delle classiche gare per le cat. senior e master ed il raduno non competitivo.

NORME COVID-19

  • Ogni Comitato Regionale o Società nominerà un caposquadra il quale provvederà al ritiro dei pettorali del pacco gara, al pagamento delle quote di iscrizione e rappresenterà la Società e i suoi associati durante l’intera manifestazione.
  • Alla riunione di giuria sarà ammesso solo un rappresentante per Società, sempre indossando la mascherina.
  • Alla consegna dei pettorali è obbligatorio consegnare il questionario sulla salute per ogni concorrente previa esclusione dalla competizione.
  • Ogni tecnico accompagnatore dovrà accreditarsi presso l’organizzazione della gara per accedere al campo di gara.
  • Ogni concorrente e ogni tecnico ammesso al campo di gara dovrà presentarsi munito di mascherina e sottoporsi al controllo temperatura.
  • Tutto il personale di supporto alla manifestazione (tecnici, personale sul percorso, personale di supporto verrà sottoposto al controllo temperatura
  • È vietato qualsiasi tipo di assembramento nel campo di gara, partenza ed arrivo. Lungo il percorso di trasferimento è obbligatorio mantenere il distanziamento di almeno un metro
  • Il pubblico NON è ammesso alla manifestazione.
  • Tutti i concorrenti, tecnici ed accompagnatori sono tenuti a conoscere, consultare ed attenersi al protocollo Covid19 – FISI gare federali.

Regolamento

Partenze

La partenza dei concorrenti è fissata intorno alle ore 10 in loc. Foppe di Val d’Arigna, che si raggiunge dopo 20 minuti di trasferimento partendo dal parcheggio della Centrale Armisa.

Orari di partenza:

  • u18 f ore 9.40
  • u16 f ore 9.45
  • u16 m ore 9.55
  • u18 m / u20 f ore 10.10
  • u20 m / u23 f ore 10.20
  • u23 m ore 10.30

Al termine delle gare giovanili sono previste le gare regionali Children.

Per evitare sovrapposizioni fra i partecipanti tali competizioni si svolgeranno indicativamente ai seguenti orari:

  • u12 m/f ore 12.45
  • u14 m/f ore 13.00

Gli orari saranno confermati nei giorni antecedenti la gara sulla base dei sopralluoghi effettati e delle condizioni meteo

Iscrizioni

Le iscrizioni si effettuano entro le ore 14 di sabato 23 gennaio 2021 on-line tramite il portale Federale FISI (anche le gare Children). Tutti i concorrenti dovranno essere muniti del certificato di idoneità sportiva, valido alla data della gara.

Il costo individuale di iscrizione è di 20€ per le cat. U16, u18, u20 ed u23, mentre di 15€ per le cat. U12 ed u14.

Il pagamento dovrà essere effettuato al ritiro del pettorale.

La quota di iscrizione è comprensiva di gadget per i primi 200 iscritti.

Ritiro pettorali

I pettorali potranno essere ritirati esclusivamente dal caposquadra, previa consegna del questionario sulla salute debitamente compilato da ogni concorrente, sabato 23 gennaio dalle ore 18.00 alle ore 20 presso la Carrozzeria Maggiolone di Piateda (Antonella 3492515925) oppure domenica 24 gennaio presso la Centrale Armisa dalle ore 7.00 alle ore 8.30.

Percorsi, mappe ed altimetrie

Appena definiti saranno pubblicati sul sito…. e sulle pagine social….

La direzione di gara si riserva inoltre di modificare gli orari ed il percorso di gara, nel caso di variazioni delle condizioni atmosferiche o di circostanze eccezionali, questo anche durante lo svolgimento della prova.

Regolamenti e materiali

Per le gare di tutte le categorie materiale e regolamento come da FISI.

Briefing

Sarà visionabile on line dalle ore 16 di sabato 23 gennaio sul sito www.polalbosaggia.com e sulle pagine social https://www.facebook.com/PolisportivaAlbosaggia e https://www.facebook.com/TrofeoGinoBerniga

Ospitalità

Vi è una convenzione con 2 strutture alberghiere nelle vicinanze della partenza della gara.
L’hotel del Boschetto a Poggiridenti (cena, pernottamento e colazione al costo di 45€)  e l’albergo ristorante Baffo di Chiuro cena, pernottamento e colazione al costo di 50€).

Segnalando che partecipate al Trofeo Gino Berniga, avrete le condizioni indicate.

Aggiornamento al 20 gennaio 2021

Stagione 2021 … finalmente partita

A Vermiglio in Val di Sole (anche se di sole ne abbiamo visto poco mentre di freddo tantissimo …) si sono disputati i campionati italiani giovanili di scialpinismo, la prima competizione della stagione.

La Polisportiva Albosaggia ha portato in trentino uno squadrone forse mai così numeroso di ben 25 atleti distribuiti su tutte le categorie: u16 u18, u20 ed u23.

Complimenti per l’argento di Tommaso Colombini nella u18M e di Silvia Boscacci nella u16F ma complimenti a tutti per la vittoria di squadra conquistata davanti al SC Alta Valtellina ed all’ AS Premana.

Una buona partenza, ma ora maggior impegno e concentrazione per risultati ancora migliori.

 

Coppa del Mondo al via!!

Finalmente la stagione race dello skialp ha visto il via!!

Dopo tanti mesi di stop finalmente si è ripreso a correre.

La prima tappa della Coppa del Mondo ISFM si è corsa questo week end in Italia a Ponte di Legno – Tonale: due 2 gare valevoli per la Coppa del mondo; una sprint ed una vertical.

Per la prima volta sono stati convocati in Coppa del Mondo anche i nostri 2 atleti di punta: Rocco Baldini e Silvia Berra.

Entrambi hanno dato il loro meglio ed i risultati non sono mancati: ottimo Rocco ha conquistato un argento nella sprint U20 (ricordiamo che è campione nazionale in carica e campione olimpico), mentre Silvia ha raggiunto un bellissimo risultato nelle 10 – anche lei nella U20.

Segnaliamo anche le performance dei nostri soci e compaesani che corrono per l’Esercito: Giulia Murada conquista 2 ori nella U23 e Michele Boscacci 2 ottimi piazzamenti nella senior.

Foto by Sportdimontagna.com

Valtellina Orobie 2020 – Sospensione

Manifestazione Annullata

Comunicato del 24 febbraio 2020

In ottemperanza alle indicazioni fornite dal Governo al CONI, la Federazione Italiana Sport Invernali ha immediatamente provveduto per ragioni di cautela e massima precauzione alla sospensione delle manifestazioni agonistiche previste dal calendario federale per la giornata di domenica 23 febbraio sia in Lombardia che in Veneto, e ha deciso in aggiunta di estendere la medesima sospensione all’intero territorio nazionale per tutta la prossima settimana, in attesa del perfezionamento di ulteriori provvedimenti che verranno forniti dallo stesso Consiglio dei Ministri.

Pertanto si comunica che il Valtellina Orobie, in calendario per il 1° marzo 2020 è SOSPESA.

Abbiamo già stata proceduto ad effettuare comunicazione alla FISI evidenziando la nostra disponibilità allo svolgimento della competizione non appena l’emergenza sanitaria lo consentirà.

E’ sospeso anche il Valtellina Orobie Event.

Restiamo in attesa di prossime comunicazioni ufficiali.

————————————-

Ad Albosaggia torna il grande scialpinismo!

Valtellina Orobie 2020 riporta sul leggendario Meriggio i migliori della disciplina!

Tre gare al top:

  • Campionato italiano di scialpinismo a squadre assoluti;
  • Gara nazionale a squadre categorie cadetti, junior;
  • Gara regionale individuale categorie ragazzi e allievi.

E per la serata dedicata al pubblico, un evento con ospiti di spicco e immagini straordinarie per ricordare la figura di Mario Cotelli!

In attesa di ulteriori dettagli, save the date!!”

Qui info ed aggiornamenti

Risultati Trofeo Berniga

Il Trofeo Gino Berniga non delude mai!

Magari la neve era poca (in basso) ma un’altra fantastica giornata di skialp è stata portata a casa.

Una bella e soleggiata giornata ha fatto da cornice alla selvaggia val d’Arigna dove un bel numero di atleti ed appassionati hanno percorso i 350 m di erta strada per giungere al parterre del trofeo Gino Berniga.

Una dietro l’altra sono partite le gare e, non appena il sole ha fatto capolino nella conca incorniciata dai giganti orobici, hanno iniziato a giungere al traguardo gli atleti.

Dapprima i ragazzi, che hanno battagliato lungo un giro di un impervio percorso intervallato anche da un tratto a piedi con vittoria di Sofia Bortolotti del SC Presolana e di Mattia Bortolotti sempre del SC Presolana, quindi i ragazzi con ben 2 impegnativi giri del percorso.

Qui la vittoria è andata a Giulia Visignoni del 13 Clusone ed a Mirko Migliorati del Sc Presolana.

Quindi al traguardo sono giunte le cadette: vittoria di Nicole Valli (Polisportiva Albosaggia) seguita da Erika Sanelli (Premana) e Lara Nodari (13 Clusone); subito dopo i cadetti maschili con Luca Vanotti (Polisportiva Albosaggia), Gabriele Bardea (Sportiva Lanzada) e Tommaso Colombini (Polisportiva Albosaggia).

Podio tutto Polisportiva Albosaggia per le junior: Vittoria dell’argento olimpionico giovanile Silvia Berra, seguita da Anna Folini – ritornata alla grande alle competizioni ed ottima terza piazza per Michela Scherini.

Alessandro Gadola del SC ValTartano vince nella cat Junior seguito dall’oro olimpionico Rocco Baldini e da Matteo Pandiani entrambi della Polisportiva Albosaggia.

Nella cat. Senior F vittoria di Corinne Ghirardi (Adamello ski team) seguita da Giulia Gherardi (Polisportiva Albosaggia), mentre fra gli uomini vittoria di Andrea Olivati (Gromo) seguito da Stefano Confortola (Alta Valle e da Filippo Curtoni (ValTartano).

Graziano Boscacci (Polisportiva Albosaggia), Maurizio Masa (Sportiva Lanzada) e Marco Vanotti (Polisportiva Albosaggia) sono il podio dei master.

Una bella e partecipata gara in onore dell’amico Gino Berniga grazie all’impegno dell’associazione Gino e Massimo, della famiglia Berniga e della Polisportiva Albosaggia.

Qui le classifiche ufficiali assoluti e giovaniQui ragazzi ed allievi.

Infine qui una bella serie di foto del trofeo Gino Berniga 2020.

1 2 3 21