Appena sotto la conca glaciale in cui si trovano i laghi delle Zocche è posta la Baita di Sciuch (così chiamata per la presenza di numerose sculture lignee che la adornano).

Ricostruita ed ingrandita nel 2013 principalmente ad opera della fam. Facetti per ricordare Fausto e Stefano tragicamente scomparsi 15 anni prima.
Dotata di ogni confort e di una dozzina di posti letto è il naturale punto di appoggio per le salite di scialpinismo al Meriggio o al Campaggio in inverno e primavera, e per le escursioni orobiche in estate o autunno.
E’ anche punto di primo soccorso per le emergenze.